Home - Area DSA - Bacheca e informazioni
Area DSA


HOME CLASSI bullet-vai HOME Area DSA bullet-vai MessaggiContattami

Utilizzi Google Chrome? Attiva l'estensione "SpeakIt!" Leggerà le pagine web al posto tuo.
Vai su "Impostazioni", clicca su "Estensioni" del menù a sinistra e metti la spunta su "Attiva" per l'estensione "SpeakIt!" Seleziona il testo da leggere di una pagina web e clicca sul megafono nella barra del titolo.

LINK, INFORMAZIONI E MATERIALI IN AIUTO ALLO STUDIO

 

Appunti dalla mia esperienza

  • Si chiamano DSA= disturbi specifici dell'apprendimento perchè si riferiscono ad una particolare difficoltà. Occorre essere ben coscienti della specifica difficoltà, per individuare i sostegni adeguati per superare quella precisa difficoltà. Una volta individuati i sistemi compensativi e dispensativi, occorre utilizzarli sempre, non in occasione dell'esame finale. Date all'alunno DSA la leva giusta (prima possibile) e vi solleverà il mondo
  • è fondamentale ricordare alla classe che siamo tutti diversi e, ogniuno di noi, può trovarsi in una situazione di difficoltà o disagio. L'apertura verso l'altro può aiutare chiunque.
  • è importante la collaborazione scuola/famiglia e lo scambio d'informazioni genitore/docente e tra genitori
  • è utilissima la collaborazione tra genitori, soprattutto della stessa classe o di classi simili (con stessi testi e/o docenti): si possono scambiarsi mappe e materiale, strumenti o informazioni varie (link, controllo compiti, video, sussidi vari).
  • è opportuno ridurre il carico didattico: questi alunni fanno molta più fatica dei non dsa
  • Nelle classi nelle quali si nascondeva il "problema" il DSA veniva visto come "diverso" ed anche illegittimamente colui che poteva avere verifiche diverse. Viceversa, nella mia esperienza, non nascondere la presenza di DSA alla classe e spiegare le caratteristiche di questi disagi, sottolineando l'intelligenza di questi ragazzi, non ho rilevato grandi problemi di accettazione.
  • è necessario studiare delle verifiche adatte per l'alunno DSA e non semplicemente fotocopiare in formato più grande il foglio: deve essere scritto con un font per dislessici, occorre semplificare il linguaggio e ridurre il più possibile la lunghezza del testo delle consegne, ridurre le domande aperte a favore di quelle chiuse opportunamente studiate....
  • occorre preparare (anche in collaborazione con i genitori, anche coordinati in rete per interclassi simili, per ridurre il carico di lavoro) materiale per facilitare lo studio, non solo dei DSA: presentazioni, schemi, mappe, appunti semplificati... tutti con tante immagini e colori se possibile)
  • Meglio preferire lo studio tramite di video, presentazioni, audiotesti, mappe piuttosto che riassunti: sono alunni intelligenti, il riassunto può eliminare parti utili alla comprensione e alla memorizzazione
  • La proposta d'imparare a memoria non è, generalmente, una strategia vincente. L'alunno DSA potrebbe dimostrare difficoltà con la memoria a breve o a medio termine, ma, essendo intelligente può stimolare la memorizzazione tramite la comprensione, le relazionii logiche, mentre può essere mortificato da una richiesta di memorizzazione di frasi sintetiche e poco chiare
  • Il linguaggio utilizzato nel testo scritto dev'essere semplificato ed arricchito da immagini
  • Le attività di laboratorio, i giochi, i video facilitano sempre l'apprendimento.


Homebullet-vai